Italian English French German Portuguese Russian Spanish

viaggi

  • Guida alle spiagge di Los Angeles

    Los AngelesLe spiagge della California godono di una certa notorietà, e città come Los Angeles sono ormai da tempo mete predilette dai viaggiatori europei.
    Eppure capita spesso che chi visita la costa del Golden State
    alla ricerca di un mare da Caraibi, rimanga spesso deluso di fronte ad un Oceano Pacifico che va di fatto considerato un mare più da surfisti che da bagnanti, pur offrendo paesaggi altrettanto suggestivi.

    Compito de Il Los Angeles - il Magazine per gli Italiani a Los Angeles - sarà dunque quello di suggerirvi autentiche perle e meravigliosi litorali desolati, in cui non è raro trovare una natura incontaminata e acqua cristallina.

    Con una cinquantina di chilometri di splendide spiagge, Los Angeles rimane il sogno di chi ama il sole, il surf e il relax. Dalle battigie più esclusive di star e billionaires a quelle più alternative e gettonate e alle onde perfette per i surfisti, vi proponiamo la classifica delle spiagge più seducenti della città.

     

    Al primo posto c’è Malibù, spiaggia esclusiva per divi del cinema e milionari. Con oltre 43 km di spiagge racchiuse tra l’oceano e la mitica strada costiera Pacific Coast Highway, le frastagliate montagne della Santa Monica Mountains National Recreation Area fanno da sfondo ad alcune delle spiagge più famose d’America: Malibù State Beach, Topanga State Beach, la leggendaria Surfrider Beach, adiacente al Malibù Pier(molo), paradiso dei surfisti, ma anche Zuma Beach, tra le più ampie della Contea di Los Angeles, e Manhattan Beach,piena di giocatori di pallavolo e americani tipici (forse la migliore rappresentazione del California Dream).

  • Il Lago di Como, lo specchio del Paradiso

    Il Lago

    Famoso in tutto il mondo per la bellezza dei propri luoghi, il Lago di Como ha moltissimo da offrire ai turisti italiani e stranieri. Non è solo il fascino naturale di uno specchio d'acqua racchiuso tra le prime Prealpi ad affascinare, ma l'intera atmosfera che ne pervade le rive. Tra piccoli borghi incastonati nella roccia, ville rinascimentali, Chiese romaniche e castelli medioevali, è facile lasciarsi incantare da scorci magnifici che sembrano essere senza tempo.

    Esplorare il Lario richiede un minimo di pianificazione data l'immensa offerta turistica: per questo è utile affidarsi ad una piattaforma online sul Lago di Como in grado di riassumere le moltissime proposte esistenti in un unico sito.

    Le città

    Il Lario si sviluppa su tre rami, alle cui estremità si trovano le città di Como, di Lecco e di Colico.

    Como, il paese eponimo, è conosciuto per il suo splendido centro storico prospicente il lago. Tra chiese, ville, teatri, giardini ed antichi palazzi, è sicuramente il centro più propriamente urbano della zona. Ben collegata a Milano, offre ai turisti le comodità e i vizi della vita cittadina senza rinunciare alla bellezza naturale e al contatto con la storia.

    Lecco è famosa per essere la città del Manzoni: posta su quel ramo del Lago di Como che volge al Mezzogiorno, nasconde ancora le tracce di quel borgo seicentesco a suo tempo teatro dei Promessi Sposi. Le montagne che la incorniciano sono state poi palestra per generazioni di alpinisti, da Riccardo Cassin a Walter Bonatti; tutt'ora le due Grigne sono meta abituale di arrampicata sportiva, in virtù dei molteplici livelli di difficoltà presenti e dell'aspro fascino delle vette, simili alle lontane parenti altoatesine, le Dolomiti.

    Colico, la più piccola delle tre, è da sempre un punto d'incontro e collegamento tra le diverse parti del Lario. Posta sulla cima del triangolo costituito dai tre rami, collega il lago orientale a quello occidentale, la Provincia di Lecco alla Valtellina, è la porta per la Svizzera e l'Engadina e comanda imperiosamente l'Adda sul suo estuario. Data la posizione strategica, è sempre stata contesa per il controllo del territorio: ne sono testimonianza i forti che la costellano, risalenti a diverse epoche storiche.

    Al centro esatto dei tre bracci giace Bellagio, la Perla del Lago, un gioiello arroccato sulla punta estrema del Triangolo Lariano che guarda indifferentemente a nord, a est e a ovest.

    Setting di film famosi, località romantica preferita dalle coppie e teatro di innumerevoli matrimoni VIP, Bellagio colpisce riassumendo in un solo posto tutte le qualità dei borghi lariani. Viuzze e vicoli stretti, quasi verticali, acciottolati all'ombra di palazzi storici e di ville da sogno, scorci che si specchiano nell'acqua aprendo la vista sulle lontane sponde: il fascino del piccolo paese è innegabile, e attira ogni anno milioni di turisti che ne affollano gli eleganti caffè e i rinomati alberghi.

  • il mio Viaggio in Ghana. Tra cerimonie e festival

    Viaggio in Ghana

    In questi appunti di viaggio vorrei raccontarvi quello che ho vissuto nel mio ultimo viaggio,quando ho deciso di avventurarmi in un paese che ancora non conoscevo e di partire per delle vacanze in Ghana.

     

    Dovete sapere che ogni anno verso la fine di Aprile i Krobo del Ghana danno vita ad una delle piu' spettacolari cerimonie d'iniziazione dell'Africa, chiamata " Dipo" e riservata alle ragazze.

    Attraverso riti ancestrali, le ragazze vengono iniziate al ruolo di madre e sposa,le adolescenti sono svestite dei loro panni di bambine per essere rivestite di perline(murrine), prodotte dagli stessi Krobo,in quel momento il villaggio è animato da danze e ritmi di festa ma già prima le ragazze devono sottoporsi ad una serie di rituali e prove da superare per dimostrare d’essere pronte per la vita da adulte. Questa è una delle tante cerimonie ancestrali alla quale ho potuto assistere andando in Ghana.

     

    Durante il tour ho attraversato Accra ,capitale del Ghana, che ha saputo mantenere la propria specificità nonostante il veloce sviluppo di cui si è resa protagonista,ho visitato il parco nazionale di Kakum ubicato nel cuore della foresta e famoso per il suo canopy e sono passato per Cape Coast e visto il suo castello(riconosciuto dall’Unesco come patrimonio dell’umanità e che accoglie oggi un interessante museo sulla tratta degli schiavi.),ma la spettacolare magia dell'Africa mi è stata data sempre dai riti magici e antichi che sono ancora così importanti per queste popolazioni.

     

    Oltre al rito del paesaggio all'età adulta sono rimasto fortemente colpito dalle celebrazioni svoltasi a Kumasi,la capitale storica e spirituale del vecchio regno Ashanti. L’attuale città si allarga fino alle colline. Il suo fantastico mercato centrale e’ uno dei piu’ interessanti dell’Africa. Ci si puo’ trovare di tutto : oggetti in pelle, terracotta, stoffe e ogni genere di verdura e frutta tropicale. Il Palazzo Reale, nella sua sezione adibita a museo, ci aprirà le porte per mostrarci importanti pezzi di arte ashanti.

     

    Le celebrazioni piu' importanti avvengono durante il Festival Akwasidae. Nel calendario degli Ashanti alcune giornate sono chiamate Akwasidae e corrispondono all’inizio del mese secondo il calendario tradizionale. Queste feste sono celebrate in onore degli antenati,dopo riti sacrificali con cibi particolari e offerte sui troni degli antichi re, ecco la grande celebrazione di gioia. Sotto dei panni colorati siede il Re, vestito di tessuti vivaci e coperto di antichi gioielli d’oro . Davanti a lui c'e' una doppia fila formata dai dignitari con diverse funzioni: portatori di spade, guardiani armati di fucili a polvere, portatori di coltelli utilizzati per le esecuzioni, portatori di ventagli di piume di struzzo. Di fianco al re sono seduti gli anziani e i consiglieri.

     

     

    Durante la ceremonia i cortigiani offrono i loro regali, i griots recitano la storia dei re ashanti, i suonatori dei tamburi e delle trombe d’avorio scandiscono il ritmo della celebrazione. Danzatrici, avvolti in tessuto rosso eseguono danze tradizionali caratterizzate da un’alternanza di movimenti dolci e di spostamenti veloce da una parte all’altra.La cerimonia e' fantastica.....niente e' piu' spettacolare in questa terra che la memoria del passato.

  • Itinerario Culturale nel delta del Po tra storia e natura

    3318903254 d5d5963471 zSe ami avventurarti in viaggi culturali, immergendoti nella natura, alla scoperta delle autentiche tradizioni, un posto che assolutamente non puoi perdere è il Parco del Delta del Po. Voglio indicarti un itinerario culturale a quattro tappe per scoprire le bellezze storiche del Delta del Po e rilassarti immergendoti nella natura incontaminata.

    I viaggi culturali in Europa sono la mia più grande passione, perché mi danno la possibilità di scoprire sempre nuovi aspetti della cultura tradizionale locale. Il Delta del Po è uno dei luoghi storici più interessanti d'Italia.

    Il paesaggio del Delta del Po è estremamente piatto e dominato dall'acqua. Le quattro tappe dell'itinerario culturale si trovano sia in Veneto che in Emilia-Romagna.

  • PORTO CESAREO: PERLA IONICA DEL SALENTO IN PUGLIA

    porto cesareoPorto Cesareo, ormai considerata una delle mete turistiche più gettonate del Salento, è importante anche per l’antico Porto Sasinae. Se amate le spiagge, il mare cristallino, le dune di sabbia, e vorreste trascorrere la vostra vacanza a Porto Cesareo, sul portale turistico SALENTOCASAVACANZA.IT c'è una vasta scelte di offerte per appartamenti e case vacanze vicino al mare ed alle stupende spiagge.

    La città di Porto Cesareo ha origini molto antiche ed era conosciuta in epoca pre-romana proprio per il Porto, fu fondata dagli abitanti di Saseno, piccola isola dell’Albania.
    Nel V secolo a.C. gli abitanti di Saseno approdarono sulle coste Ioniche e si affermarono, da subito, come abile popolo di commercianti e pescatori. Successivamente arrivarono i Micenei, poi i Messapi, i quali, provenendo probabilmente dall'attuale Albania, per la facilità di approdo e per la vicinanza, si erano stabiliti su tutto il territorio pugliese già intorno all' VIII secolo a.C.
    Dopo diversi anni, intorno all’anno Mille, nel paese ormai distrutto e semi abbandonato, si insediarono i monaci basiliani, i quali costruirono un’abbazia grazie alla quale ci fu la rinascita del centro urbano. Fu chiamata Cesaria, nome derivante dai Greci, e, come spesso succede in presenza di porti commerciali, il centro di estese e si ingrandì.
    Con il feudalesimo, il territorio e il centro si ingrandirono ed incominciò la fase di urbanizzazione. La cittadina faceva parte del più vasto e vicino comune di Nardò, e, per volontà del Vescovo, fu costruita nel 1880 la Chiesa della Madonna del Mutuo Soccorso, che si unì alla Cappella di Santa Cesarea del ‘600.

  • Rossano città d'arte e del Codex

    rossanoRossano è una cittadina dal fascino antico: storia, tradizioni, architettura, cultura, natura e gastronomia sono i punti di forza di questa splendida località. Situata in provincia di Cosenza, essa affaccia sul mar ionio. Il suo stupendo centro storico si affaccia sulla Piana di Sibari ed è collocato ai piedi della Sila Greca.

    Rossano è famosa per i suoi numerosi capolavori dell'arte bizantina e normanna che si sono conservati fino ai nostri giorni, testimonianze artistiche ed architettoniche di questo periodo le valgono l'appellativo di "Ravenna del Sud". Il suo più grande capolavoro, legato al periodo bizantino, è il Codice Purpureo l'Evangelario più prezioso al Mondo, il 9 ottobre 2015 la commissione Unesco riunita a Dubai ha deciso di nominarlo Patrimonio mondiale dell'Umanita inserirendolo nella lista tra i beni della categoria "Memory of the Word".

  • Speciali vacanze di Natale a Cattolica

    natale-a-cattolicaSpeciali vacanze di Natale a Cattolica

     

    In ogni momento dell'anno, Cattolica accoglie visitatori e turisti con l'allegria e il calore tipici della Romagna. Se stai pensando a come trascorrere le vacanze di Natale cerca tra le proposte di hotel a Cattolica, la soluzione più adatta alla tua famiglia: la città ti conquisterà con la sua atmosfera festosa e le sue tante attrazioni.

     

    Spostamenti rapidi e convenienti

     

    La sua fama come città di villeggiatura estiva era nota anche a Dante Alighieri. In effetti, la città affacciata sul mare Adriatico, ogni anno, accoglie moltissimi turisti italiani e stranieri attratti dalle spiagge più volte premiate con la Bandiera Blu. I lidi bassi e sabbiosi sono facilmente accessibili e sicuri anche per i bambini; le numerose spiagge attrezzate offrono piacevoli attività con cui arricchire le giornate di vacanza. La città si raggiunge facilmente in treno o in automobile e rappresenta un punto di appoggio molto comodo per visitare anche le altre città dell'Emilia Romagna o delle delle regioni vicine, come Urbino, Firenze e Venezia. Trovare una sistemazione in questa piccola cittadina è facile e conveniente: il suo successo è legato anche all'ampia offerta di hotel a Cattolica. Puoi trovare raffinati alberghi di ispirazione felliniana o soluzioni molto confortevoli che permettono di apprezzare la quotidianità di questo antico centro marinaro.

  • Un Paradiso chiamato Salento.

    evvaivacanzesalentoEsiste un paradiso dove i colori del mare si intrecciano con il cielo, dove i profumi e i sapori inebriano i sensi, dove la bellezza del paesaggio si mischia a cultura e tradizione: questo è il Salento.

     

    Una terra magica, affermano in molti, divenuta negli ultimi anni meta turistica richiestissima per le incantevoli coste tra le più belle d’Italia e di tutto il Mar Mediterraneo: scogliere e paesaggi che si alternano a lunghe distese di spiaggia bianchissima e finissima bagnata da acque limpide e cristalline.

     

    Vivere una vacanza nel Salento vuol dire vivere un perfetto connubio tra sole e mare, grazie alle sue splendide spiagge: Porto Cesareo, Gallipoli e le marine di Ugento e di Salve sul versante ionico;  sulla costa adriatica invece, i granelli di sabbia ricoprono i litorali di Torre dell’Orso e Otranto.
    Per chi ama la natura e la scogliera frastagliata da paesaggi mozzafiato può raggiungere il Salento occidentale fino all’estremo sud nel tratto che va da Santa Cesarea Terme, passando per Castro e terminando fino a Santa Maria di Leuca.

     

    La penisola salentina è caratterizzata da un territorio unico e particolare, dove si possono incontrare stupendi angoli di natura incontaminata oppure infiniti oliveti e vigneti delimitati da caratteristici muretti a secco e da piccole stradine.
    E’ proprio da queste piccole stradine, tra le campagne, che nasce la sua storia ricca di cultura, folklore e tradizione come la pizzica.
    Ogni città come Gallipoli, Otranto, Lecce, sono rari gioielli che custodiscono palazzi nobiliari, antichi casolari, masserie, pajare, chiese barocche, Dolmen e Menhir.

    Il Salento è un paradiso che aspetta solo di essere vissuto, è la meta adatta per vivere una vacanza da sogno a contatto con la natura per poi essere cullati dalle onde del mare.







Italia Itinerari - La migliore risorsa per i tuoi viaggi

Naviga sul sito e pubblica i tuoi Itinerari. Cerca la migliore meta per le tue vacanze. Se vuoi scoprire di più su ItaliaItinerari.it naviga nella sezione "Come Funziona"